mah

20 11 2008
Una rivelazione apotropaica si è fatta strada lentamente dentro me, ma Calliope oggi ha le mani gelide, non riesce a tenere una penna in mano.
Sa che esorcizzare se stessi è troppo arduo; c’è bisogno di importanza, c’è bisogno di sapere, anche se quello che si sa è sempre e solo un un altro modo di non sapere nulla.
C’è bisogno di una mano tesa, di un volto dagli occhi in lacrime di ghiaccio.
C’è bisogno di calore astratto, e di parole sicure, rassicuranti (per quanto la certezza sia solo un altro modo di chiamare un’incertezza).
Il silenzio non è mai infrangibile, a volte la voce è necessaria.
Annunci

Azioni

Information

One response

25 11 2008
Dano

Quel "apotropaico" proprio lì ci sta un po\’ come una fetta biscottata ricoperta di margarina e marmellata di cipolle alle 5:30 di mattina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: